Nuovo tecnico, ore di fermento: tanti nomi in lizza. Intanto squadra a Maragliulo
lunedì 11 settembre 2017

Da Toscano a Roselli, passando da Pancaro e Dionigi, ma non sono escluse sorprese. Intanto l'ex allenatore del Nardò dirige l'allenamento pomeridiano.

Sono ore decisive queste per il futuro del Lecce. Da ieri la carica di allenatore giallorosso è vacante in seguito alle clamorose ed inattese dimissioni di Roberto Rizzo, che non ha retto le pressioni e le critiche della piazza in seguito alla cocente sconfitta di Catania. Una scelta che ha scioccato e spiazzato la dirigenza di Via Costadura, ora alle prese con una decisione, quella del nuovo tecnico, che potrebbe dare una sterzata positiva o compromettere la stagione.

I vertici leccesi sanno di non poter sbagliare più e per questo non stanno forzando eccessivamente i tempi, ma in contemporanea sono consapevoli dell’imminenza del prossimo impegno di campionato con il Rende e della necessità di sbrogliare il prima possibile questo nodo contorto che si è venuto inaspettatamente a creare. Ecco che tra la nottata e la mattina di oggi sono stati contattati diversi profili, al fine di valutare quello migliore a cui presentare l’offerta concreta. Il podio dei papabili registra le presenze di Domenico Toscano, probabilmente il favorito al momento e già vicinissimo due estati fa ad approdare nel Salento, Giorgio Roselli, che Meluso conosce benissimo per averci lavorato assieme a Cosenza, il solito Fabio Brini, in diverse occasioni accostato al club giallorosso. La lista, però, non si ferma qui: dall’ipotesi del ritorno di Braglia a Dionigi, dall’ex Fidelis Andria Favarin al più titolato Torrente, fino all’ex Catania e Juve Stabia Beppe Pancaro, non sono da escludersi sorprese. Intanto l’allenamento pomeridiano sarà diretto da Primo Maragliulo (ex Nardò), coadiuvato da Alessandro Morello.

Fonte: Salentosport.net