Sindaci del Capo di Leuca a Bari per dire no alle trivelle ma vengono lasciati fuori
sabato 9 settembre 2017

I sindaci di otto comuni della zona volevano incontrare il presidente del Consiglio Gentiloni per discutere del decreto sulle prospezioni al largo di Leuca, ma non sono stati fatti entrare nei padiglioni.

Nella mattinata di oggi una nutrita delegazione di sindaci del Capo di Leuca ha atteso, davanti l'ingresso della Fiera del Levante, il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni per manifestare pacificamente contro il Decreto del Governo che ha autorizzato le prospezioni al largo di Santa Maria di Leuca.

I sindaci, non invitati alla cerimonia di inaugurazione della campionaria barese, hanno cercato di incontrare il Presidente del Consiglio per fare il punto sulla situazione e individuare insieme delle soluzioni ma è stato impedito loro di entrare all'interno dei padiglioni per un confronto con il governo al fine di evitare le prospezioni che potrebbero comportare danni irreversibili all'ecosistema marino.

Di fronte a tale rifiuto, i sindaci dichiarano tutta la loro determinazione a portare avanti la battaglia intrapresa a difesa del territorio salentino e ogni azione atta a impedire questo scempio ambientale.

Presenti al sit-in di protesta i primi cittadini di Alessano, Castrignano del Capo, Gagliano del Capo, Morciano di Leuca, Patù, Salve, Specchia, Tiggiano oltre che gli assessori e i consiglieri degli stessi Comuni.