Batosta del Giudice sportivo per Di Piazza e il Lecce: 4 giornate
martedì 5 settembre 2017

Quattro giornate al bomber del Lecce che starà, quindi, fermo per un mese. Multa per la società giallorossa, ammonizione a Vino e inibizione per Sticchi Damiani.

Batosta sul Lecce e su Matteo Di Piazza, espulso per fallo di reazione durante il secondo tempo di Lecce-Trapani. Il Giudice sportivo di Serie C, avv. Cosimo Taiuti, ha squalificato il bomber del Lecce per ben quattro giornate, pena inasprita anche per aver afferrato l’arbitro per il braccio subito dopo essersi visto sventolare in faccia il cartellino rosso.

Una grana non di poco conto per mister Roberto Rizzo che dovrà perdere il suo attaccante, sin qui, più prolifico per le partite contro Catania, Rende, Catanzaro e Bisceglie. Salvo ricorsi e riduzioni della pena, Di Piazza potrà tornare in campo mercoledì 4 ottobre per la sfida interna contro la Sicula Leonzio. A ciò si aggiungono la multa e le sanzioni ai danni di Claudio Vino e Saverio Sticchi Damiani.

Questo il dettaglio delle decisioni del Giudice sportivo riferite alla seconda giornata:

CALCIATORI – Quattro giornate a Di Piazza (Lecce), “per aver colpito un avversario con una manata al volto col pallone non a distanza di gioco; dopo l’espulsione andava incontro all’arbitro afferrandolo per un braccio”; una giornata a Marchetti (Catanzaro).

ALLENATORI – Due giornate a Pastore e Talota (Catanzaro); una gara a Munzone (Trapani).

DIRIGENTI – Inibizione sino al 3 ottobre per Greco (Reggina); sino al 19 settembre per Basile e Zuddas (Reggina); sino al 12 settembre per Sticchi Damiani (Lecce); ammonizione per Vino (Lecce).

MASSAGGIATORI – Squalificato per tre gare Assumma (Reggina).

AMMENDE – 3mila euro alla Reggina: 2mila euro al Catanzaro e al Lecce (“per aver introdotto ed esposto, per alcuni minuti, uno striscione non autorizzato con scritte contro le forze dell’ordine; gli stessi introducevano e accendevano alcuni bengala, tre dei quali venivano lanciati nel recinto di gioco, senza conseguenze”); 500 euro alla Casertana.

Fonte: Salentosport.net