Di Piazza scappa, Abruzzese è immortale. Il pari biancazzurro arriva sul gong
domenica 27 agosto 2017

Caturano e compagni avrebbero meritato qualcosa in più, ma sono stati puniti da un errore nei minuti di recupero.

Pari e patta nel derby salentino che ha inaugurato i campionati di Virtus Francavilla e Lecce, con i locali che hanno strappato l’1-1 a tempo praticamente scaduto. I ragazzi di Rizzo hanno schiacciato l’undici di D’Agostino per tre quarti dell’incontro, ma quando sembravano avere i tre punti in tasca sono stati puniti da una gran giocata di Abruzzese, uno degli ex di turno. Subito grande occasione sprecata, dunque, per i giallorossi, mentre per i biancazzurri il pareggio ha il sapore dell’impresa poiché ottenuto con il minimo numero di tiri in porta.

Il primo tempo inizia a ritmi subito serrati, e il copione vede un Lecce aggressivo, alto e propositivo e una Virtus Francavilla di contro pronta a proteggersi a difesa della porta difesa da Albertazzi, forse troppo schiacciata nella propria metà campo. I giallorossi attaccano senza frenesia ma con continuità, e al sesto minuto l’estremo locale è chiamato a deviare in angolo un colpo di testa di Caturano, al termine di un’azione perfettamente orchestrata, diretto sotto la traversa. Al decimo il 18 salentino ci riprova al termine di una simile iniziativa sulla destra, in questo caso senza trovare la porta. Al 17′ tocca a Di Piazza incornare il traversone di Armellino, con la palla che si perde lentamente sul fondo. Tre minuti più tardi prima iniziativa di marca biancazzurra: l’incursione di Sicurella è di quelle insidiose, al contrario della conclusione del trequartista ex Foggia, troppo centrale e debole per impensierire Perucchini. Al 24′ splendida combinazione Caturano-Di Piazza; il primo tira forte, trovando la parata a terra di Albertazzi. Al 41′ prodezza di Albertazzi, che con un prodigioso colpo di reni respinge il perfetto colpo di testa di Di Piazza su assist di Arrigoni. I giallorossi continuano a pressare e sono assoluti padroni del gioco, non riuscendo tuttavia a creare altre palle-gol fino all’intervallo.

Nella ripresa al 54′ grande opportunità in contropiede tre contro tre per il Lecce, ma Mancosu sbaglia i tempi del passaggio decisivo per Di Piazza. Due minuti dopo Caturano spizza su corner di Lepore, con la palla che fa la barba al palo. Al sessantesimo, il meritatissimo vantaggio giallorosso: magia di Mancosu che rientra sul sinistro e scucchiaia per Di Piazza, abilissimo nel bucare Albertazzi con un esterno destro al volo. Al 69′ ripartenza ospite firmata Caturano, il cui tiro dal limite è potente e viene respinto dal portiere; la palla arriva poi sul destro di Ciancio, che spara alto a porta quasi sguarnita. Lo scampato pericolo risveglia l’orgoglio francavillese, e al minuto settanta l’occasione per il pari è di quelle ghiottissime e porta la firma di Sicurella, che riceve al limite, sterza sul mancino e coglie in pieno il palo. Nei minuti successivi il Lecce abbassa il proprio raggio d’azione, mentre la Virtus Francavilla prende coraggio e prova ad orchestrare un gioco che è latitato nei primi tre quarti di match. All’ottantatreesimo siluro da fuori di Saraniti, decisamente fuori misura. Cinque minuti ed è il neo entrato Costa Ferreira ad imprecare contro la sorte, dopo che il suo potente sinistro dal limite si è stampato in pieno sul palo. Quando la gara sembrava ormai terminata, ecco il clamoroso colpo di coda locale: cross straordinario di Folorunsho che trova l’inserimento di Di Nicola, il cui tocco all’indietro trova l’inserimento perfetto di Abruzzese che di destro batte Perucchini per l’1-1 finale.

Nel prossimo turno il Lecce ospiterà il Trapani, mentre la Virtus Francavilla se la vedrà fuori casa con il Bisceglie. Entrambe scenderanno in campo sabato 2 settembre.

 

Fonte: Salentosport.net