Lotta ai piromani e pulizia dalle sterpaglie, il prefetto incontra i sindaci
sabato 15 luglio 2017

Le indicazioni sono arrivate dalla Conferenza provinciale permanente.

“L'azione di prevenzione e contrasto degli incendi boschivi e di interfaccia necessita di uno sguardo d'insieme per un sistema che coinvolga, oltre alle istituzioni competenti, anche la società civile e le realtà produttive”.

Lo ha riferito il Prefetto, Claudio Palomba, durante la Conferenza provinciale permanente alla presenza del Dirigente del Servizio di Protezione Civile della Regione Puglia, dei vertici delle Forze di Polizia e del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e numerosi Sindaci della provincia. Nell’incontro, è stata sottolineata la necessità da parte di tutti, del rispetto delle precauzioni e delle misure di prevenzione, come la manutenzione dei cigli stradali, il controllo del territorio e quindi la segnalazione alle Forze di Polizia di chi assume condotte riprovevoli che generano l'innesco e gravissimi rischi per la pubblica incolumità, l'adozione di ordinanze sindacali di divieto di parcheggio in aree pinetate o relative agli interventi di salvaguardia come l'eliminazione di sterpaglie e altre precauzioni utili a cura dei proprietari dei terreni.

La riunione ha sviluppato una panoramica sugli impegni di prevenzione mettendo in evidenza gli sforzi e le risorse che in queste settimane di incendi diffusi nella provincia - ed alcuni molto estesi - sono stati messi in campo da tutte le componenti del sistema regionale di antincendio boschivo e di interfaccia in termini di uomini e mezzi, terrestri ed aerei.

Gli amministratori locali sono stati invitati ad aggiornare le pianificazioni comunali degli interventi in emergenza che dovranno intersecarsi con i piani di sicurezza ed evacuazione delle strutture ricettive e turistiche site nelle aree a rischio, nonché informati sulla possibilità di stilare convenzioni con le Associazione di Volontariato di Protezione Civile locale per il monitoraggio e la sorveglianza, insieme alle polizie locali, dei siti più vulnerabili. 

I Sindaci, a loro volta, hanno chiesto risorse e tempestività dei soccorsi, impegnandosi a segnalare, tramite i Vigili del Fuoco, ogni richiesta di intervento che sarà coordinata dalla SOUP di Bari.

Foto di repertorio