Un ˜bicibus˜ in città? E' il sogno dei ˜cicloamici˜ di Lecce
domenica 22 novembre 2009

L’associazione “Fiab-Cicloamici” di Lecce ha organizzato alcune settimane fa la nuova edizione di “Bimbinbici”, iniziativa promossa in ambito nazionale dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta. E la vincitrice della decima edizione del concorso “Vivi sano vivi in bici” collegato alla manifestazione è stato vinto proprio da una ragazza leccese, Isabella Mea, della scuola San Domenico Savio. Il suo elaborato è stato giudicato il migliore tra i 35mila realizzati in tutta Italia dagli allievi che frequentano le scuole elementari.
Proprio in occasione della consegna dei premi, un momento di festa per i bambini e per i “Cicloamici”, è stata rilanciata l’idea della realizzazione di un “bici bus” in città, ovvero di un corteo di biciclette seguendo il quale si possono raggiungere le scuole rispettando l’ambiente e facendo del sano movimento. La speranza è che il prossimo anno il sogno possa già diventare realtà, magari cavalcando il “felice momento” concesso dall’utilizzo proprio delle nuove piste ciclabili.
In cima ai programmi di futura realizzazione dei “Cicloamici” di Lecce (collegato all’istituzione del “Bimbibus”) c’è il “Progetto Scuola” che prevede la formazione dei bambini all'uso indipendente della bicicletta nei tragitti casa-scuola. Una iniziativa che mescola sapere e saper fare, un progetto finalizzato ad aumentare, attraverso la formazione, il senso di responsabilità e di orientamento dei futuri ciclisti nell’ambito del proprio quartiere. Il sindaco baby del comune, Rebecca Metcalf, ha già promesso che darà una mano all’associazione, facendosi promotore dell’istanza. E i bambini, il più delle volte, vanno comunque accontentati.