Due ruote per respirare
domenica 22 novembre 2009

Per contenere il caos-traffico e per limitare l’inquinamento in città, l’Amministrazione comunale di Lecce adotta il servizio di bike sharing. Per accedervi bisogna possedere una card attivabile con 20 euro e si “viaggia” (pedalando) gratis nei primi sessanta minuti o con pochi euro per le successive ore. “Lecce -spiega l’assessore al Traffico Giuseppe Ripa- è tra le poche città italiane che hanno scelto questo tipo di mobilità sostenibile”


Il servizio “Bicincittà” introdotto dal Comune di Lecce per rendere la città più vivibile, sostenibile e meno tormentata dai problemi legati al traffico veicolare, è uno dei più  innovativi sistema di noleggio biciclette automatico in circolazione in Italia. Chi, dalla provincia, arriva nel capoluogo salentino con l’autobus, con il treno o con la propria auto, da qualche giorno ha la possibilità di utilizzare una bicicletta per muoversi agevolmente ed in libertà. E, elemento ancor più importante, senza inquinare e senza contribuire ad aumentare il livello delle polveri sottili di cui tanto si è parlato e discusso nelle ultimi mesi. “Bicincittà”, per la sua versatilità, diventa anche uno strumento per lo shopping, per il lavoro, per il turismo, e perchè no, utile per ogni volta che si ha voglia di una pedalata all’aria aperta, rappresentando quindi uno strumento per una nuova mobilità e per una concreta alternativa all’automobile in città.
Ma chi può usufruire di tale servizio? “Bicincittà” è destinato ai cittadini, ai lavoratori pendolari ed ai turisti, purché maggiorenni, che per vari motivi e necessità devono effettuare brevi spostamenti ma che vogliono utilizzare un mezzo veloce e che non riserva problemi di parcheggio. Per accedere al servizio è necessario ottenere il rilascio di una tessera, dietro presentazione di un documento valido d’identità e la sottoscrizione dell’accordo per l’utilizzo del servizio. Ad ogni iscritto, inoltre, viene anche consegnato un lucchetto personale per custodire momentaneamente la bicicletta noleggiata in aree non convenzionate. Agli utenti nella provincia di Lecce ed ai titolari di partita Iva che abbiano sede legale nella stessa, l’iscrizione al servizio ed il rilascio della card costa 20 euro, importo al quale bisogna aggiungere la prima ricarica obbligatoria di 5 euro. La ricarica minima è fissata ancora in 5 euro, mentre il costo per l’utilizzo della bicicletta, essendo la prima ora gratuita, scatta a partire della seconda ora (per 1 euro). Dalla terza ora in poi il costo del servizio passa a 2 euro ogni sessanta minuti. È prevista una tolleranza tecnica di 5 minuti, ricadente nell’intervallo tariffario precedente, in modo da fornire al sistema il tempo necessario, in caso di blocco momentaneo, di completare l’operazione di chiusura della transazione. Per gli utenti occasionali invece l’abbonamento giornaliero è di 10 euro, con riconsegna del mezzo entro le 24; ma al costo di 20 euro è previsto l’abbonamento cumulativo per una durata di tre giorni. Anche in questo caso, comunque, la bicicletta va riconsegnata al posto-bici entro le 24 di ciascuno giorno per il quale è valido il canone. In qualsiasi momento della giornata (ovviamente negli orari in cui il servizio è attivo, ossia dalle 7 alle 22 di ogni giorno della settimana) collegandosi al sito www.bicincittà.com si potrà conoscere in tempo reale quante sono le biciclette disponibili nelle varie postazioni. Ma non solo: i titolari di tessera potranno consultare la propria scheda ed i propri transiti in un dato tempo, attraverso una login ed una password fornite all’atto di iscrizione al servizio. 

 


Daniele Greco