In Puglia denunciati in media tre episodi di violenze su donne a settimana
domenica 15 novembre 2009

E’ un bilancio da “codice rosso” in Puglia, al punto che la nostra regione è tra i primi posti in Italia per casi di stalking. Negli ultimi sette mesi risultano arrestate 47 persone, ed altre 34 sono state denunciate. In media in Puglia si sono verificati tre casi a settimana. E come nel dato su scala nazionale, lo studio condotto dai carabinieri di Bari indica che nell’80% dei casi le vittime degli atti persecutori sono donne.
Sul triste primato detenuto dalla Puglia nella classifica nazionale che tiene conto del numero di arresti e di denunce per “persecuzione” si è espressa Manuela Bellantuoni, responsabile per la regione Puglia del movimento “Italia dei Diritti”. “Il fatto che la Puglia -dice Bellantuoni- si presenti come la regione dove c'è il maggior numero di denunce non significa che sia quella con il più alto tasso di potenziali stalker. Tale dato mostra la tendenza dei pugliesi a denunciare atti che al Nord si preferisce risolvere con misure amministrative. Allo stesso tempo, però -conclude la Bellantuoni- le cifre di questo reato devono far pensare, perché mettono in evidenza come tendenze persecutorie di entità più o meno grave stiano diffondendosi sul nostro territorio con continuità allarmante”.