Richieste di offerte porta a porta per salvare l’orchestra Tito Schipa ma è una truffa
mercoledì 21 gennaio 2015

Denunciati alcuni episodi in cui presunti rappresentanti di inesistenti associazioni si sarebbero presentati a domicilio per chiedere donazioni in favore della causa “Save the Orchestra”. La Provincia invita a diffidare da chi propone questa modalità.

Una richiesta di donazioni, porta a porta, per chiedere di sostenere la campagna di salvataggio dell’orchestra “Ico Tito Schipa”: apparentemente una nobile iniziativa che però cela un risvolto inatteso, visto che si tratta di una truffa. A lanciare l’allarme è Palazzo dei Celestini, che ha ricevuto segnalazioni circa alcuni pseudo rappresentanti di associazioni inesistenti che starebbero chiedendo denaro in favore dell’iniziativa “Save the Orchestra” per poi incassare le somme e raggirare i propri interlocutori.

Un modo per approfittare della vera campagna a tutela della fondazione “Ico Tito Schipa”, lanciata dall’amministrazione provinciale e che ha visto numerosi cittadini sensibili mobilitarsi e raccogliere nel giro di pochi giorni quasi 4mila euro. Proprio in virtù di queste, il presidente Antonio Gabellone mette in guardia i cittadini da quanti, senza scrupoli, approfittano della causa e della bontà della gente salentina per raccogliere denaro per il proprio tornaconto. Gli episodi registrati sono stati denunciati alle forze dell’ordine.

A questo proposito, la Provincia invita a diffidare di chiunque a qualsiasi titolo chieda soldi porta a porta in favore dell’orchestra, ricordando che le uniche modalità per contribuire in sicurezza alla campagna “Per non uscire dalle scene. Save the Orchestra” sono: le donazioni mediante bonifico su conto corrente bancario Banca Popolare Pugliese “Save the Orchestra” IT07 Q052 6216 080C C080 1233 594; attraverso Paypal, accedendo sia dal portale della Provincia di Lecce (www. provincia.le.it, dal sito tematico Ico Tito Schipa), che dalla pagina facebook della Fondazione; oppure, le donazioni mediante versamento sul conto corrente postale numero 001024006601.

Intanto, anche nel mese di febbraio proseguiranno le varie iniziative private e spontanee pro Orchestra (concerti, serate, tornei di burraco, ecc.), organizzate per raccogliere fondi.