Caccia piccioni a Boncuri, scatta la denuncia e il sequestro del fucile
lunedì 17 novembre 2014
Continua l'attività antibracconaggio della Forestale per evitare abusi durante la stagione venatoria.

Continua l’attività di lotta al bracconaggio da parte del Corpo Forestale. Gli agenti del Comando stazione forestale di Gallipoli, infatti, hanno denunciato un uomo di Nardò, di 53 anni sorpreso in flagranza di reato a cacciare “piccioni torraioli” una specie di uccelli per cui la caccia non è consentita. Si tratta dei piccioni "comuni" che popolano i centri abitati.
 La scoperta è avvenuta  in località “Santa Chiara”, nella frazione di Boncore, comune di Nardò dove i forestali hanno messo in piedi un servizio di appostamento a seguito della segnalazione del Comando provinciale Lecce di reiterate violazioni in materia venatoria in varie zone di caccia in agro del comune di Nardò.
Al termine dell’operazione è stato sequestrato il fucile da caccia utilizzato, con il relativo munizionamento e gli uccelli  abbattuti. Nella stessa serata, sempre nel Comune di Nardo’, sono state elevate sanzioni amministrative nei confronti di altri cacciatori  per inottemperanza alla normativa sulla caccia.