Furto di armi al Corpo forestale di San Cataldo, trovata la cassetta rubata
martedì 5 agosto 2014

A metà luglio il furto di due pistole, due mitragliatrici e 200 cartucce.

Forse ci saranno novità sul clamoroso furto di armi avvenuto la notte tra il 13 e il 14 luglio nella Caserma del Corpo Forestale dello Stato a San Cataldo. Alcuni volontari, impegnati domenica scorsa in via vecchia Leverano a Copertino, hanno notato una cassetta metallica, nei pressi della centrale Enel. Dopo averla aperta si sono accorti di essere davanti a qualcosa di sospetto: all’interno c’erano alcuni distintivi del Corpo Forestale dello Stato. I volontari hanno chiamato i Carabinieri che, in seguito a rapide verifiche, hanno appurato che si trattava proprio di una parte del materiale sottratto a metà luglio scorsi, presso il posto fisso della Forestale di San Cataldo. La cassetta, opportunamente conservata, è stata sequestrata ed è a disposizione degli inquirenti.

Gli accertamenti scientifici sulla cassetta e sul suo contenuto, come pure il luogo del ritrovamento, potrebbero fornire elementi utili per risalire agli autori del furto, durante il quale furono state sottratte anche due mitragliatrici Beretta in dotazione agli agenti del corpo forestale dello Stato, altrettante pistole d’ordinanza Beretta 92 Fs e circa 200 cartucce, custodite all’interno di un armadio metallico e aperto con l’uso della fiamma ossidrica.