“Ecofesta Puglia”, anche la Regione adotta la certificazione ecocompatibile
mercoledì 9 aprile 2014

Accordo tra i ragazzi promotori del nuovo sistema di smaltimento dei rifiuti delle sagre e degli eventi e l’amministrazione regionale.

I ragazzi di “Ecofesta Puglia” Roberto Paladini, Loreta Ragone e Ilaria Calò hanno firmato un accordo con la Regione per l’adozione deciso di adottare il Regolamento da loro proposto e di ratificare la certificazione “Ecofesta Puglia”.

Ecofesta Puglia, vincitore del bando Social Innovation promosso dal MIUR - Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, con il progetto “La Tradizione fa Eco - modello di sostenibilità per innovare la tradizione e rivoluzionare gli eventi pugliesi”, è una certificazione che trasforma un evento (sagra, concerto, festival, festa patronale, manifestazione culturale…) in una festa attenta all'ambiente, in una parola in una eco-festa, durante la quale informare e sensibilizzare i fruitori e tutti coloro che vi sono collegati alla riduzione dell'impatto sull'ambiente e alla differenziazione dei rifiuti.

È una giovane realtà che continua a crescere quella di Ecofesta Puglia, tanto che, nei giorni scorsi, ha portato a casa un altro importante risultato. L’Assessorato alla qualità dell’ambiente della Regione Puglia, infatti, ha deliberato l’adozione del regolamento proposto dai tre soggetti attuatori – Roberto Paladini, Ilaria Calò e Loreta Ragone – ed ha ratificato la certificazione “Ecofesta Puglia”. Secondo i termini dell’accordo stipulato fra le due parti, il governo regionale si impegna, fra le altre cose, a utilizzare il marchio “Ecofesta Puglia” per tutti gli eventi promossi dall’Assessorato alla Qualità dell’Ambiente, a realizzare un tavolo tecnico con ANCI ed eventualmente con gli ARO per la diffusione del Regolamento “Ecofesta Puglia” al fine di promuovere la ratifica da parte dei Comuni pugliesi, e di verificare, con le competenti strutture regionali, la possibilità di introdurre forme di premialità per l’accesso alle contribuzioni erogate dalla Regione a favore degli eventi certificati “Ecofesta Puglia”, nonché forme agevolate di benefici per i Comuni aderenti al marchio.

Da parte loro, i ragazzi di Ecofesta Puglia si impegnano a fornire a titolo gratuito agli organizzatori e agli enti che aderiscono alla certificazione una serie di servizi, che comprendono le attrezzature e l’allestimento innovativo per l’attuazione di un piano di raccolta differenziata durante gli eventi, la strumentazione utile per un lavoro di campionamento e monitoraggio, punti informativi dove trovare depliant ed eco gadget, consulenza green per la riduzione dell’impatto ambientale degli eventi, trasmissione di un report dell’evento al servizio Ciclo dei Rifiuti e Bonifica della Regione e comunicazione green delle iniziative. Altro aspetto interessante dell’accordo, infine, è la programmazione concordata degli eventi certificati Ecofesta Puglia. Questo permetterà di evitare sovrapposizioni superiori ai 4 eventi al giorno. L’accordo non comporta alcun onere economico per la Regione