Vertenza ex Lsu, lavoratori in catene in Regione: "La strada è l'internalizzazione"
giovedì 13 febbraio 2014
I lavoratori addetti alla pulizie delle scuole ieri a Bari in Regione: a breve convocazione di tutte le componenti sindacali per valutare la proposta degli autonomi.

Niente più cooperative, niente più Dussman. La stabilizzazione dei lavoratori addetti alle pulizie nelle scuole sembra proprio che passerà dall'internalizzazione del servizio. Solo così – o almeno ne è convinto Dario Cagnazzo, segretario territoriale Fsi – la coperta economica potrà bastare per assicurare ancora il lavoro a tutti. Ieri i lavoratori dei sindacati autonomi si sono recati in Regione. Qui hanno chiesto ancora una volta rassicurazioni sull'iter ministeriale che dovrebbe portare alla definiva uscita dalla crisi occupazionale che ha investito il settore dopo i tagli della spending review. A riceverli è stato l'assessore Leo Caroli, investito dallo stesso Vendola, che ha garantito ai lavoratori che in queste ore è in visione la loro proposta. Al momento è al vaglio dei tecnici la fattibilità economica del piano, ovvero se i fondi disponibili bastino o meno a garantire a tutti i circa 11mila lavoratori del settore in tutta Italia a riprendere pieno servizio. A breve saranno convocate le parti sociali, sindacati confederali compresi, per riaprire il tavolo di trattativa. All'orizzonte, se nulla ostacolerà il processo, la fine di una vertenza che solo in provincia di Lecce coinvolge circa 900 persone.

mp