Provincia, resoconto del 2013. Gabellone: "Siamo soddisfatti"
lunedì 30 dicembre 2013
Auguri e resoconto del 2013 per il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone: "Un anno difficile, ma i risultati sono molto soddisfacenti".

Spumante, panettone e auguri per un anno più clemente con i lavoratori. Il presidente della Provincia Antonio Gabellone ha voluto fornire, come ogni fine anno, qualche dato della sua gestione negli ultimi 365 giorni, ma questa mattina con un occhio di riguardo alla delicata questione "Tap".

"Siamo stati tra i primi ad interessarcene - ha sottolineato Gabellone - e abbiamo collaborato con sindaci del territorio fin dal primo momento. Nei confronti di Tap non abbiamo avuto pregiudizi. Non ci siamo schierati demagogicamente per il no, né ci siamo schierati dalla parte del governo: da una nostra dettagliata relazione emerge che non è possibile un approdo a San Foca. Per quanto riguarda l'opzione dell'approdo di Otranto, ci porremo con lo stesso senso di responsabilità. Gli interessi del territorio sono una nostra priorità".

Il presidente Gabellone si è detto molto soddisfatto per i risultati raggiunti nel 2013; risultati che hanno mirato soprattutto a tenere i conti in regola. Per quanto riguarda le opere pubbliche spiccano i 30 milioni di euro complessivi dedicati all'intero territorio. Poi i 3 milioni 750mila euro per interventi a edifici scolastici.
Stp, la società dei trasporti, chiude con il bilancio in positivo e le partecipate mantengono un importante equilibrio finanziario.

"Grande attenzione - ha spiegato il presidente di Palazzo dei Celestini - abbiamo comunque riservato alla cultura e all'immagine della nostra provincia. Nonostante i tagli dei trasferimenti statali, dai 27 milioni del 2009 ai 9,4 di quest'anno, abbiamo registrato un risultato positivo con gli investimenti a tutela del territorio e dell'ambiente. Anche il nostro marchio "Salento d'Amare" ci ha riservato grandi soddisfazioni con i testimonial Daniele Greco, Antonio Maggio e Alessandro Nocco. Chiudiamo l'anno con la pubblicazione del bando per il "Salento d'Amare point" che sorgerà nei locali dell'Urp e darà la possibilità ai turisti di informarsi e alle aziende locali di vendere i loro prodotti all'interno dell'infopoint".

Gabellone ha poi sottolineato l'impegno dell'ente Provincia nelle difficili vertenze di quest'anno: "Questa mattina incontrato i lavoratori ex Bat perché quella è una vertenza in cui il governo ha messo il suo sigillo; è garante del processo di conversione. Ora quel processo rischia di saltare e noi chiederemo con forza una responsabilizzazione del governo. A tutti coloro che sono nelle stesse condizioni dei lavoratori ex Bat dico che noi ci batteremo fino alla fine del nostro mandato affinché tutti siano reinseriti nel mondo del lavoro".