A Lecce “Fuori mercato”: proposte bipartisan per “riossigenare la politica”
venerdì 20 dicembre 2013

Tutti insieme, contro l'economia mercatista e a favore di una politica di welfare. Sabato 21 dicembre, nell'Open Space di piazza sant'Oronzo a Lecce, dibattito per provare a ragionare sulla possibilità di andare…”fuoriMercato”.


Un dibattito bipartisan per provare a ragionare su un ipotetico futuro “fuori mercato”. È questo l'intento dell'incontro organizzato per domani alle 18 nella sala dell'Open Space di palazzo Carafa, a Lecce. Un dibattito, cui prenderanno parte esponenti politici di entrambi gli schieramenti, che abbiano come comun denominatore l'intenzione di recuperare una politica basata sul welfare, quindi sullo stato sociale, piuttosto che sulla logica del mercato.

“Il laissez-faire, il lliberismo sfrenato, è degenerato difatti in un’ideologia mercatista” spiega Giorgio Demetrio, organizzatore dell'incontro “un'ideologia tirannica a tal punto da essersi accreditata come 'modello' che non prevedrebbe paradigmi di definizione delle politiche sociali, economiche, del lavoro, sostanzialmente alternativi. La sinistra di marca Pci-Pds-Ds (nelle componenti di respiro socialista che non intendono abdicare a seduzioni liberaldemocratiche) ha da interrogarsi sulle sue prospettive ora che il “renzismo” detterà tempi e modi della ristrutturazione del Pd e calamiterà un fronte di consenso destinato a rompere il perimetro tradizionale dei partiti e delle coalizioni. Dall’altra parte” continua, “posto che 'destra' non rimi con 'berlusconism'”, che la traccia partitica di quella tradizione (Msi - An e le microformazioni che da essa hanno avuto origine) si sia liquefatta, che una qualsivoglia 'destra' sia assente da qualsivoglia dibattito politico, metapolitico, culturale, questo spazio – per riedificarsi - può e deve puntare tutte le sue fiches sulla vocazione sociale, sulla tendenza a conservare con approccio futurista”.

“Destra (annichilita) e sinistra (in ritirata) hanno la chance di riaffermare le ragioni di rispettiva esistenza” conclude Demetrio, “scrivendo insieme – senza annacquare le differenze che devono continuare a caratterizzarle - un’agenda di scopo. Welfare, modello produttivo, ecosostenibilità, cultura, politica estera: le forze che respingono l’aggressione mercatista proprio adesso hanno l’opportunità di parlare con una voce sola”.

L’appuntamento, che gode del Patrocinio del Comune di Lecce e sostiene la candidatura di Lecce a Capitale europea della Cultura 2019, sarà introdotto dal sindaco di Lecce, Paolo Perrone, e animato dagli interventi del presidente del Movimento Social Popolare, Mario De Cristofaro, e del consigliere comunale di Lecce Bene Comune, Carlo Salvemini.

A dare il la al dibattito, un contributo video del corrispondente del TG1 da Londra, già direttore del Giornale Radio Rai, Antonio Caprarica.

Partecipa anche il giornalista di “Porta a Porta” Mauro Giliberti.


Info: giorgiodemetrio@gmail.com