Pd, arriva la segreteria di Piconese. "Più donne che uomini in stile Renzi"
domenica 15 dicembre 2013
La nuova segreteria provinciale del Pd è pronta e sarà presentata domani in via Tasso. Confermate e indiscrezioni su Toma vice. Fuori i renziani, almeno ufficialmente.


"Sarà una segreteria in stile Renzi, con molti giovani e una maggioranza di donne”. Per ora Salvatore Piconese non si lascia sfuggire molto, ma di certo la sua segreteria ricalcherà quella nazionale almeno in fatto di numeri, accogliendo più donne che uomini.

Tra loro c'è la capogruppo Pd del Comune di Maglie, Sabrina Balena e Maria Rosaria di Bartolomeo, assessore del comune di Veglie, che alle primarie ha sostenuto Matteo Renzi. Per Piconese si tratta quindi di un'apertura alle diverse sensibilità, anche se i renziani hanno confermato la loro volontà direstare fuori dall'esecutivo - in cui non si intravedono per ora nemmeno civatiani che pure nel Salento hanno portato a casa oltre il 15% ne tantomeno i cuperliani vicini ad Alfonso Rampino.

La squadra per il resto conferma invece tutti i nomi circolati nell'ultima settimana: la vicesegreteria andrà infatti a Vincenzo Toma, ex avversario al congresso ed oggi alleato di Piconese. Confermati anche il consigliere comunali leccese Sergio Signore, che insieme al resto dei lettiani salentini non ha rispettato l'accordo nazionale con i renziani, e il vicesindaco di Patù, Gabriele Abaterusso. Il resto della squadra sarà resa nota domani alle 12 in una conferenza stampa.