Corsa a quattro per la segreteria provinciale del Pd: ecco i nomi
venerdì 11 ottobre 2013
Piconese, Rampino, Toma e Santoro: questi sono, ufficialmente, i nomi dei candidati che il prossimo 8 novembre si sfideranno per la segreteria provinciale del Partito Democratico.

Quattro candidati per il Pd che si prepara ad affrontare il congresso provinciale del prossimo 8 novembre. Fallito il tentativo di trovare una sintesi, fortemente caldeggiata nelle scorse settimane dal commissario provinciale, Ludovico Vico, il congresso si svolgerà invece sotto il segno della competizione.

Tre i candidati cuperliani che sfideranno l’unico renziano. Ma i giochi sono tutti apertissimi. L'area ex bersaniana del partito vede infatti Salvatore Piconese, sindaco di Uggiano La Chiesa e già ai nastri di partenza dalla scorsa primavera con un lavoro partito dal basso Salento; Alfonso Rampino, consigliere provinciale sostenuto da buona parte della vecchia segreteria. E come terzo candidato l'ex segretario dei Giovani Democratici pugliesi, il ventinovenne Vincenzo Toma.

Sfumata invece la candidatura di Paolo Paticchio in casa Renzi. Il partito, anche dietro molte sollecitazioni dei lettiani, ha infatti optato per il sindaco di Cursi, Edoardo Santoro. Le candidature sono state consegnate poco prima della chiusura, fissata per le 20 nella federazione provinciale.