Torre Veneri a teatro: Koreja ospita l'iniziativa di Lecce Bene Comune
domenica 5 maggio 2013
L'11 maggio al teatro Koreja, Antonello Taurino e il suo "Miles Gloriosus, ovvero morire di uranio impoverito" 

"I passi da seguire sono quattro: fermare le esercitazioni, chiudere il poligono, bonificare l'area e restituirla finalmente alla città". I nomi di Lecce Bene Comune, Carlo Salvemini e Gabriele Molendini sono fortemente legati a quanto, in quest'ultimo anno, si è detto e fatto attorno alla questione Torre Veneri. Conferenze stampa, incontri con i cittadini, mozioni, ordini del giorno: tutte iniziative tese a informare e sensibilizzare sul tema, come quella presentata per il prossimo 11 maggio.
Questa volta, però, al posto delle forme consuete, si dà spazio a teatro e cinema.
Protagonisti della serata organizzata da Lecce Bene Comune al teatro Koreja di Lecce saranno, infatti, l'attore teatrale Antonello Taurino e il regista Corrado Punzi.
"Il video di Punzi, "cielo_duetreotto", - ha anticipato Salvemini - sarà proiettato prima dello spettacolo teatrale e sarà accompagnato da una introduzione per ricordare al pubblico gli interrogativi ed i punti fermi di questa vicenda. Solo in parte legata all'ipotesi dell'utilizzo di munizioni ad uranio impoverito nel poligono leccese: il nucleo centrale della vicenda è infatti l'inquinamento continuato per oltre 50 anni di un'area di alto pregio naturalistico, fra le Cesine e il Parco di Rauccio, dove quasi quotidianamente si svolgono esercitazioni a fuoco militari. Cinquant'anni e oltre che proiettili, bossoli e materiale vario vengono sparati in mare senza mai una bonifica".
Poi sarà la volta di "Miles Gloriosus: ovvero morire di uranio impoverito", spettacolo di grande intensità, costruito su due anni di inchieste condotte dallo stesso Taurino sulla vicenda dei militari morti dopo le missioni sui Balcani.