A rischio il “Lungomare di Nociglia”, petizione per salvare i pini
domenica 14 aprile 2013

Il Forum Ambiente e Salute chiede l’intervento dell’assessore Angela Barbanente per evitare il taglio di 22 pini sul cosiddetto lungomare di Nociglia dove sta per sorgere una pista ciclabile.

Il “Lungomare di Nociglia” conosciuto come “il Vignale” rischia di scomparire. O meglio di veder scomparire i suoi pini imbrosi.
A lanciare l’allarme è nuovamente il Forum Ambiente e Salute messo in allerta da una delibera approvata dall’amministrazione comunale, decisa a realizzare una pista ciclabile eliminando i pini, come accade ormai in molti lughi. Per questo il Forum ha deciso di scrivere in Regione, chiedendo l'intervento dell'assessore all'assetto del territorio, nonché vicepresidente, Angela Barbanente. 
Chiediamo il suo urgente intervento presso il Comune di Nociglia -si legge nell’appello- prima che si proceda al taglio assurdo dei grandi Pini italici ben 22 enormi pini, (ma anche ucciderne uno solo sarebbe un delitto grave ed inammissibile!), in nome della “rigenerazione urbana” e soprattutto in nome del progetto di una pista ciclabile finanziata dalla Regione Puglia. Una negazione in termini: “via i pini ombrosi, arriva la pista ciclabile per godere della natura!” Di quale Natura vi sarebbe da chiedersi a quel punto!”.

Nella delibera in scadenza il prossimo 25 aprile si legge che “Via Onorevole Manfredi è caratterizzata dalla presenza di 22 alberi di Pinus Pinea L. (nome comune Pino domestico) dall’impalcatura imponente, con chioma ad ombrello che si apre a circa 8-10 metri dal suolo e termina anche a 15-20 metri, disposti in due settori di 11 piante ciascuno, lungo il marciapiede ovest della stessa strada. Lo stato attuale del marciapiede di via Onorevole Manfredi risulta fortemente compromesso, in quanto gli alberi hanno provocato, durante il loro sviluppo, il dissesto del piano di copertura con il sollevamento e la rottura della mattonatura, con conseguente fuoriuscita di parti dell’apparato radicale. In diversi casi le radici hanno anche raggiunto il bordo stradale, dissestando il cordolo in cemento, provocando il sollevamento dell’asfalto, avvicinandosi pericolosamente alle strutture di servizio quali la cabina metano e le griglie di sgrondo dell’acqua piovana. Via Onorevole Manfredi è sede della pista ciclabile prevista nell’ambito dei lavori di realizzazione della  Viabilità ciclistica con annesso attrezzamento di velostazione per il noleggio biciclette”.