Pd-Vendola. Oggi le decisioni del gruppo consiliare
lunedì 18 marzo 2013
In corso la riunione del gruppo consiliare del Pd pugliese che dovrà decidere la posizione nei confronti di Nichi Vendola all'indomani del rimpasto regionale.

Una decisione difficile soprattutto per chi, come il capogruppo Antonio de Caro, è stato chiamato in giunta e dovrà ora decidere se dimettersi da parlamentare o meno, anche visto che Nichi Vendola ha già fatto sapere che il suo posto in caso di rinuncia andrà ad un assessore tecnico.

Ma non sarà certo mono delicata la situazione di Loredana Capone, cui è stata sottratta la vicepresidenza assegnata ad Angela Barbanente. Di questa e di altre scelte scottanti fatte dal presidente Vendola nel rimpasto annunciato lunedì prossimo si sta discutendo nella riunione del gruppo consiliare pugliese iniziata a mezzogiorno, che parte da una presa di posizione durissima da parte del consigliere regionale e segretario del Pd Sergio Blasi.

Su Facebook il commento di Loredana Capone di questa mattina:

La questione vera al centro della discussione è la volontà o meno di proseguire l' esperienza di governo e dunque di ritrovare col presidente un dialogo franco e sereno.
Personalmente penso che oggi lo scioglimento anticipato della Regione, aggiunto alla reale mancanza di una maggioranza parlamentare e alle difficoltà di fare un governo nazionale, determinerebbe una crisi politica insostenibile in un momento cosi difficile dal punto di vista economico e sociale.
Perciò sono convinta che bisogna che ciascuno esca dalla dimensione del "personale" e contribuisca a rigenerare un clima di squadra.ognuno di noi può avere proprie ambizioni e ragioni per dolersi ma ora è davanti a noi il presente più difficile della storia che ricordiamo e il futuro più incerto. come partito che ha la maggioranza di governo abbiamo il dovere e la responsabilità di contribuire a ricostruire un mosaico di relazioni che si è rotto