Pass auto: approvata proposta di delibera. Salvemini: "Ora si voti"
mercoledì 6 marzo 2013
Giunto il parere di regolarità tecnica sulla proposta di delibera di Lecce Bene Comune, l'eliminazione dei pass auto è legata al voto del Consiglio comunale. La propost di Salvemini: "Eliminiamo pass e polemiche incomprensibili"

"Questa mattina è finalmente giunto il parere di regolarità tecnica sulla proposta di deliberazione, formalizzata dai consiglieri comunali di Lecce Bene Comune, per procedere alla soppressione dei 500 pass gratuiti".
Carlo Salvemini, consigliere di LBC, è soddisfatto per essere ad un passo dall'eliminazione dei polemici pass auto. Ora, toccherà al Consiglio pronunciarsi sul da farsi, chiudendo, verosimilmente, in maniera definitiva, una questione che va avanti da diversi anni.
"Viene così ad essere portato all'attenzione dell'Aula - ha scritto Salvemini sul suo blog - l'unico provvedimento che può mettere fine a questa vicenda sulla quale da mesi si dibatte [...]. Ricordo che dal 2003 ad oggi migliaia di pass auto gratuiti sono state distribuiti discrezionalmente, per responsabilità dell'organo tecnico e politico, in assenza di un Regolamento pur previsto (senza che nessuno al momento abbia chiesto scusa per questa gestione irresponsabile). Ricordo che i pass in questione consentono la sosta gratuita in tutte le zone blu della città (e non solo quelle della zona centro). Ricordo alcuni dati essenziali: il ticket per la sosta giornaliera (dalle 9 alle 14) nei pressi di Palazzo Caraga ammonta a complessivi 5 euro; il gettone di presenza previsto per ciascuna seduta di commissione di un consigliere ammonta a 36.15 a seduta (numero massimo di sedute mensili 40) pari a circa 1.200 euro netti mensili; la retribuzione media mensile di un dirigente è di 5 mila euro; il compenso medio mensile di un assessore di 3.500 euro. Credo, quindi, che si possa rinunciare al pass senza alimentare incomprensibili polemiche".