Carenza di acqua a Specchia, interrogazione urgente di Buccoliero
martedì 5 marzo 2013
Il consigliere regionale dei Moderati e Popolari Antonio Buccoliero ha presentato una interrogazione urgente sulla carenza d'acqua a Specchia.



“L’acqua è un bene primario, per questa ragione occorre intervenire con la massima urgenza per individuare e rimuovere le cause che determinano la mancanza d’acqua a Specchia”.

È quanto dichiara il consigliere regionale dei Moderati e Popolari Antonio Buccoliero, che su questa problematica ha inviato un’interrogazione urgente a risposta scritta all’assessore ai Lavori Pubblici chiedendo di “verificare le cause di questo grave disservizio, che sta seriamente compromettendo la vita di numerose famiglie di Specchia, che lamentano la mancanza di un bene primario come l’acqua e procedere con immediatezza alla risoluzione del problema, evitando si profili per l’Acquedotto pugliese la denuncia, da parte di cittadini giustamente esasperati, per il reato di sospensione di pubblico servizio”.

Scrive Buccoliero:

“Sappiamo bene quanto l’acqua rappresenti un bene primario e come la sua mancanza o la sua sensibile riduzione, incida in maniera negativa sulla qualità della vita, andando a compromettere le attività più semplici del singolo individuo e della collettività. Da qualche giorno, alcune zone di Specchia, uno dei borghi più belli d’Italia, lamentano la notevole riduzione di acqua potabile con notevoli disagi per le famiglie residenti nelle zone colpite dal disservizio, in modo particolare bambini, anziani ed ammalati”.

Inoltre “la mancanza d’acqua in alcune case, soprattutto quelle che si trovano nella parte alta del paese, viene lamentata per l’intero arco della giornata e non è la prima volta che questo disservizio si verifica, dal momento che, già in passato, l’Acquedotto pugliese aveva, in maniera del tutto ingiustificata, ridotto notevolmente l’erogazione d’acqua nel Comune di Specchia”.