Pass auto, l'ultimatum di Pasqualini: "Senza soluzioni, li ritireremo tra 15 giorni"
martedì 26 febbraio 2013
Sui pass auto, l'assessore al Traffico di Palazzo Carafa Luca Pasqualini: "Senza soluzioni, tra 15 giorni verranno ritirati". E lancia alcune proposte per i collegamenti con 167, Giorgilorio e Torre Rinalda

Dopo lo scandalo sul pass auto dell'assessore ai Lavori Pubblici Gaetano Messuti, indagato dalla Procura di Lecce, l'assessore al Traffico di Palazzo Carafa Luca Pasqualini sembra intenzionato a dare una svolta alla situazione. “Se i componenti della commissione traffico non dovessero riuscire ad individuare con immediatezza una soluzione - ha dichiarato Pasqualini -, entro 15 giorni verranno comunque ritirati dall’amministrazione”. La vicenda di Messuti sta, verosimilmente, spingendo l'amministrazione leccese a stringere i tempi, chiudendo in maniera definitiva una situazione che ha creato, nel corso degli ultimi mesi, grandi polemiche. I 500 pass auto, che autorizzano chi li possiede a parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu della città, furono distribuiti dall'amministrazione Perrone nel 2009.

E, rimanendo nell'ambito della commissione traffico, Pasqualini ha voluto proporre delle soluzioni ai problemi di collegamento con i mezzi pubblici nelle zone "167", Giorgiliorio e Torre Rinalda.
Per quanto riguarda Giorgilorio, Pasqualini propone "di modificare il percorso dell'attuale linea 36 prevedendo il passaggio dalla casa circondariale Borgo S. Nicola al ritorno da Giorgilorio e non all'andata. Questa soluzione consente di riequilibrare i tempi di percorrenza impegnando lo stesso tempo (30 minuti) per andare da via XXV Luglio a Giorgilorio e viceversa. Attualmente la linea 36 impiega 40' in andata dal centro a Giorgilorio e 20' al ritorno. Nuovo percorso linea 36: Stazione FFSS, Viale dell'Università, Porta Napoli, Via San Nicola, Via Calore, Via Vallese, Giorgilorio, Via Vallese, Tangenziale Est, Casa Circondariale, Via San Nicola, Viale De Pietro, Via XXV Luglio, Stazione. Tempo totale di percorrenza 60'".
Per la 167, l'assessore propone di "eliminare la Navetta Foro Boario che attualmente collega il Foro Boario e il Carlo Pranzo con il centro e di prolungare la linea filoviaria 29 fino al Foro Boario. In questo modo si migliorerebbe il collegamento dei parcheggi di interscambio con il centro e al tempo stesso si recupererebbero i chilometri necessari per riattivare il turno pomeridiano della 33 o della 34 (i chilometri recuperati bastano solo per un turno pomeridiano)".
Infine, la proposta di aumentare le corse di collegamento con Torre Rinalda dalle attuali 3 a 5. Le due corse aggiuntive sarebbero intorno alle 12 e alle 18.