Elezioni, La delusione del Pd: “Si apre una fase di riflessione”
lunedì 25 febbraio 2013
Il segretario provinciale del PD Salvatore Capone e il coordinatore della segreteria provinciale Alfonso Rampino commentano i risultati attuali delle elezioni politiche.


“Non ci nascondiamo davanti all’evidenza: non era questo il risultato che ci aspettavamo”, ha commentato il segretario provinciale del Partito Demoratico Salvatore Capone.   “Stando ai dati attuali, in attesa delle percentuali definitive, si prospetta un futuro politico non facile in un paese difficilmente governabile. Serve una riflessione organica. Abbiamo il dovere di fare i conti con questi risultati per avviare una nuova fase del confronto politico e sociale per ridare fiducia al nostro paese”.

  

“Lo scenario tratteggiato da queste elezioni ci mostra un paese frammentato e un elettorato che merita risposte adeguate”, ha dichiarato dalla sua il coordinatore Alfonso Rampino. “Il Partito Democratico, pur nella delusione complessiva, deve far tesoro di una campagna elettorale vissuta tra le persone. Ripartiremo perciò con nuovo vigore dal confronto che in questi mesi abbiamo avuto con gli elettori che a gran voce, anche con questo voto, ci hanno chiesto di ascoltarli e di continuare ad essere presenti per condividere i loro bisogni e valorizzare le potenzialità di una società in fermento. E noi non ci sottrarremo dal fare il nostro dovere”.

Al momento l'unica cosa certa è che il Pd eleggera 3 senatori: 
Anna Finocchiaro, Nicola Latorre, Salvatore Tomaselli. La salentina Loredana Capone, quarta in lista, rimarrà fuori.