Torre Veneri: la Procura acquisisce la documentazione sul poligono
lunedì 11 febbraio 2013
La Procura della Repubblica di Lecce sta indagando sulla gestione del poligono e ha aperto un fascicolo contro ignoti per presunta discarica abusiva di rifiuti pericolosi

A Torre Veneri, è stata acquisita documentazione relativa alla gestione del poligono da parte della Scuola di cavalleria dell'esercito da parte della Procura della Repubblica di Lecce.
L'obiettivo dell'inchiesta è verificare se l'area del poligono di Torre Veneri sia stata contaminata dai metalli pesanti dei proiettili utilizzati nelle esercitazioni, se le bonifiche siano state effettuate a norma di legge e se nella zona non siano presenti anche tracce di uranio impoverito, come denunciato da alcuni esposti. Nelle prossime settimane il sostituto procuratore Mignone affiderà l'incarico a tre consulenti affinché vengano effettuate ulteriori analisi nell'area di Torre Veneri.
Il fascicolo, al momento, è aperto contro ignoti e si indaga per discarica abusiva di rifiuti pericolosi, ovvero l’articolo 265 del Codice Ambientale del 2006.